.
Annunci online

corradoinblog
appunti sicuramente utili a me, a volte anche agli altri,


Home


9 gennaio 2010

La moralità delle tasse

Il cuore del problema, la differenza fra destra e sinistra, è sempre più semplice da trovare.
Quest'anno, a giudicare dal ritorno di B. all'idea delle due sole aliquote sul reddito, troverà il suo tragico compimento l'offensiva della destra per abolire sostanzialmente la già scarsissima progressività del nostro scassato sistema fiscale.
Mi piacerebbe sentire, dai leader del mio partito, qualcosa di diverso da quanto traspare da questo ambiguo manifesto. Invece di accusare B. di non aver rispettato il suo programma di ridurre le tasse, preferirei sentir dire, molto più direttamente e semplicemente che:
  • ridurre le tasse non è giusto, perché le tasse sono il fondamento del patto sociale che tiene assieme una nazione civile, e inoltre le tasse sono servizi
  • la tassazione deve essere progressiva - ben più di quanto oggi non sia in Italia, per i noti effetti dell'immensa evasione fiscale dei ricchi -, sia sul reddito che sulla ricchezza (ah, l'odiata patrimoniale...): la progressività dell'imposizione è il modo migliore per effettuare una giusta redistribuzione del reddito, e la redistribuzione del reddito è la migliore assicurazione contro le crisi economiche...
  • mentre Obama prova a uscire dalla crisi tassando di più i supericchi e aiutando i redditi bassi, per finanziare nuovi servizi, qui da noi si pretende di seguire con pervicacia ricette passate di moda perfino nelle altre destre europee
Ma, già dall'epoca di Veltroni segretario, il PD si è dimostrato sistematicamente timido in materia di tassazione. Lo so, è difficile affrontare questo discorso in un Paese nel quale il circo mediatico ha impallinato Padoa Schioppa per la famosa (e giustissima) affermazione "le tasse sono bellissime". E tuttavia, se si continua ad accettare come inevitabile l'opinione dominante anti tasse, si resterà sempre perdenti, in difesa, e con argomenti deboli ed inutili. O si ha il coraggio di battere la lingua dove il dente duole, di fare vera battaglia culturale su Stato, tasse e welfare, o si resta impigliati in un piccolo cabotaggio pseudoriformista nel quale B. e i suoi sodali vinceranno sempre.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tasse manifesti welfare

permalink | inviato da corradoinblog il 9/1/2010 alle 23:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia     dicembre        febbraio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Educazione civica
Le BeDe!
Cultura d'impresa?
Libri
Heimat e..
Europa
Tecniche
Sommari
Sion
Marx
Politiche
IX Municipio
Pillole

VAI A VEDERE

iMille, il blog dove scrivo le cose migliori
Musica e Memoria
Coordinamento Roma Ciclabile
Movimentofisso
Sul 77
Per non dimenticare
La mia sezione PD!
TSF Jazz Francia
Amici di Radio 3
Una comunità dell'Ulivo
Vecchie cose: Un isolato da 1,5Kw
Vecchie cose: manutenzione ambientale
Vecchie cose: Wikimille
Vecchie cose: Emenda il Manifesto del PD



Questo blog è on line dal 26 agosto 2004

Credits per la testatina: Vittorio Giardino, Igort, Lorenzo Mattotti


SE VUOI SCRIVERMI:
truffi.pd9[at]gmail.com


In lettura in questi giorni:
Dalla mia libreria:


Qualche pensiero a cui tengo:
Il consenso e le tasse
La politica della coda lunga
Lizzy
Fiaccole
Sion
Jazz o barocco?
Prioritarie 2006
Niente per amore

Orgoglio di padre 2
Titoli, sottotitoli e articoli
Zio Guido
Israele a Londra>
Orgoglio di padre

Licenza Creative Commons
I testi del blog sono sotto una Licenza Creative Commons
.

CERCA