.
Annunci online

corradoinblog
appunti sicuramente utili a me, a volte anche agli altri,


Home


8 novembre 2010

Leopolda: forma e sostanza


Per cominciare, una piccola osservazione di forma. Resto convinto che non si deve fare
la retorica dei cinque minuti, e che ogni tanto siano necessari gli approfondimenti. Tuttavia, sabato e domenica alla stazione Leopolda ho apprezzato che anche in cinque minuti è possibile approfondire, proporre e dire cose non banali. Lo hanno fatto ad esempio Roberto Tricarico e Ilda Curti, entrambi assessori al comune di Torino. Lo ha fatto Ivan Scalfarotto e Cristiana Alicata, e lo ha fatto il terzetto cui è stata affidata la proposta economica - sul lavoro e la precarietà, sula coesione, sul fisco.
Poi, una seconda osservazione di forma. L’evento è stato molto bello, anche emozionante, e ha dato energia positiva a tutti per un buon futuro del PD, ma è stupefacente che con tutto quell’approccio web 2.0 e internettaro - proprio quello che ci si contesta, il supposto fighettismo da internet - i due siti di andiamo oltre e di prossima fermata Italia funzionino come pozzi che ingoiano contenuti (chiunque può fare upload di ciò che vuole dire) ma non restituiscono niente. Ad esempio, il primo dei tre interventi economici, quello di Filippo chissà come (e già, mica posso ricordare tutti i nomi, alla fine hanno trasmesso i titoli di coda ma ora, dove diavolo sono finiti? sono da qualche parte in rete?), era corredato da alcune assai efficaci diapositive. E’ proprio impossibile trovarle da qualche parte? Oppure c’è un altro luogo misterioso e non linkato da quei siti dove avviene la discussione?

Ciò non toglie che la sostanza, spesso, c’era eccome. Di nuovo, mi ha colpito che nella proposta economica si riprendessero e completassero di fatto le proposte “ufficiali” del PD, quelle uscite dalle due recenti assemblee nazionali, con un gioco che, se preso sul serio, fornisce un esempio di buon utilizzo del dibattito: si parte da una proposta che si apprezza ma si giudica non sufficiente, e invece di far polemica (come sembra sempre sui giornali, come sembra avvenga regolarmente fra Fassina ed Ichino), la si completa e si rilancia.

Sarebbe il caso che ci si ascoltasse di più, in questo partito. Anche perché ascoltando il modo con il quale si sono raccontati certi contenuti a Firenze, forse si potrebbe finalmente provare a comunicarli anche a chi non ci ascolta proprio, per noia, superficialità o rassegnazione. Perché una cosa la do per certa: convincere un berlusconiano a votare a sinistra è sostanzialmente impossibile. Convincere un non votante, si può.


3 marzo 2010

Oggi sarò qui



28 gennaio 2008

Daughter and Father



Un dibattito sulle generazioni e sul cambiamento, sul ricambio e sul valore dell'esperienza, con alcune cose che hanno a che fare col futuro dell'Italia.

Ne stiamo discutendo qui, Cristiana Alicata, il sottoscritto e chiunque ne abbia voglia

sfoglia     ottobre        dicembre
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Educazione civica
Le BeDe!
Cultura d'impresa?
Libri
Heimat e..
Europa
Tecniche
Sommari
Sion
Marx
Politiche
IX Municipio
Pillole

VAI A VEDERE

iMille, il blog dove scrivo le cose migliori
Musica e Memoria
Coordinamento Roma Ciclabile
Movimentofisso
Sul 77
Per non dimenticare
La mia sezione PD!
TSF Jazz Francia
Amici di Radio 3
Una comunità dell'Ulivo
Vecchie cose: Un isolato da 1,5Kw
Vecchie cose: manutenzione ambientale
Vecchie cose: Wikimille
Vecchie cose: Emenda il Manifesto del PD



Questo blog è on line dal 26 agosto 2004

Credits per la testatina: Vittorio Giardino, Igort, Lorenzo Mattotti


SE VUOI SCRIVERMI:
truffi.pd9[at]gmail.com


In lettura in questi giorni:
Dalla mia libreria:


Qualche pensiero a cui tengo:
Il consenso e le tasse
La politica della coda lunga
Lizzy
Fiaccole
Sion
Jazz o barocco?
Prioritarie 2006
Niente per amore

Orgoglio di padre 2
Titoli, sottotitoli e articoli
Zio Guido
Israele a Londra>
Orgoglio di padre

Licenza Creative Commons
I testi del blog sono sotto una Licenza Creative Commons
.

CERCA