.
Annunci online

corradoinblog
appunti sicuramente utili a me, a volte anche agli altri,


Home


30 giugno 2006

George Simenon - L'horloger d'Everton

Ci sono due storie dentro questo romanzo. La prima storia è una rappresentazione magistrale della commedia della vita, nella forma del racconto minuzioso, pacato e trattenuto dei più minuti dettagli del rapporto fra un padre e un figlio. Il padre orologiaio, dalle abitudini regolate, dalla vita normale e sorvegliata, abbandonato da anni dalla moglie, che si dedica al figlio con dedizione e silenzio. Ed è convinto che fra lui e il figlio scorra - senza bisogno di parole - una completa comprensione. Il figlio sedicenne, sempre normale, vagamente debole di fronte ai prepotenti, che improvvisamente fugge per amore con l'obiettivo di sposare la sua giovanissima partner, e si mette nei guai. E si comporta come un adulto determinato ma senza vero scopo.
La seconda storia è identica, per ispirazione, a Siamo uomini o caporali di Camillo Mastrocinque con Totò: quando l'orologiaio Galloway riconosce nel suo avvocato i tratti del secondo marito di sua madre, un uomo di successo, avviene il cortocircuito: Galloway accetta con fatalismo la ribellione di suo figlio, perché è sotto altra forma la sua ribellione, e prima di lui quella di suo padre. Ribellioni inutili di uomini contro lo strapotere dei caporali...
****
Sebbene sia la seconda storia quella che dà corpo e sostanza al racconto, io sono stato preso, compreso e quasi travolto dalla prima. Noi padri ci figuriamo che il non detto fra padri e figli abbia sempre senso, e sempre il senso che a noi piace e rassicura. Ma spesso, purtroppo, non è affatto vero. E questo libro aiuta a ricordarcelo e ci obbliga ad essere più decisi e più trasparenti.
****
Un libro terribile nella sua tranquilla normalità delle piccole cose, da leggere come e più molti altri Simenon.




permalink | inviato da il 30/6/2006 alle 16:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia     maggio        luglio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Educazione civica
Le BeDe!
Cultura d'impresa?
Libri
Heimat e..
Europa
Tecniche
Sommari
Sion
Marx
Politiche
IX Municipio
Pillole

VAI A VEDERE

iMille, il blog dove scrivo le cose migliori
Musica e Memoria
Coordinamento Roma Ciclabile
Movimentofisso
Sul 77
Per non dimenticare
La mia sezione PD!
TSF Jazz Francia
Amici di Radio 3
Una comunità dell'Ulivo
Vecchie cose: Un isolato da 1,5Kw
Vecchie cose: manutenzione ambientale
Vecchie cose: Wikimille
Vecchie cose: Emenda il Manifesto del PD



Questo blog è on line dal 26 agosto 2004

Credits per la testatina: Vittorio Giardino, Igort, Lorenzo Mattotti


SE VUOI SCRIVERMI:
truffi.pd9[at]gmail.com


In lettura in questi giorni:
Dalla mia libreria:


Qualche pensiero a cui tengo:
Il consenso e le tasse
La politica della coda lunga
Lizzy
Fiaccole
Sion
Jazz o barocco?
Prioritarie 2006
Niente per amore

Orgoglio di padre 2
Titoli, sottotitoli e articoli
Zio Guido
Israele a Londra>
Orgoglio di padre

Licenza Creative Commons
I testi del blog sono sotto una Licenza Creative Commons
.

CERCA