Blog: http://corradoinblog.ilcannocchiale.it

16 ottobre

Oggi, continuiamo ad essere tutti molto contenti e pieni di ragionevole speranza. Sappiamo che ora dovremo fare il partito nuovo e che non sarà facile, perché dovrà essere capace di dare continuità alla partecipazione (non solo col voto) per fondare una buona e nuova rappresentanza.
Ricordiamoci però che, al di la della giustissima strategia veltroniana dello svelenimento della competizione, del riconoscimento dell'avversario ecc., dall'altra parte ci sono anche tipi come Storace, o come quelle colleghe di mia moglie che erano scandalizzate proprio perché abbiamo osato far votare i sedicenni ("e che facciamo decidere del nostro futuro ai ragazzini?) e gli stranieri ("ah, signora mia, hanno fatto votare pure gli zingari").
Ricordiamocelo oggi, 16 ottobre giorno della deportazione nel ghetto di Roma, pensando che forse proprio in quelle tre regolette (il 50% di donne, il voto ai sedicenni e agli stranieri con permesso di soggiorno), sta la grande e vera novità del partito democratico.

Qui, un Furio Colombo da leggere.

Pubblicato il 16/10/2007 alle 13.31 nella rubrica Sion.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web