Blog: http://corradoinblog.ilcannocchiale.it

Post vittimista

Bossi si è rimangiato alla velocità della luce la richiesta delle elezioni se il Parlamento avesse bocciato il suo federalismo. Come infatti è stato. Si sono inventati il modo più semplice per far finta di niente, cioè abolire il Parlamento e andare avanti per decreto.

Ma non è questo il grave. Il grave, il deprimente, è che se Bossi si rimangia una posizione - cosa che fa continuamente ed in grande allegria - i suoi seguaci diranno, al massimo dopo un breve mugugno: “avrà le sue buone ragioni, quello è furbo, sicuramente sa quel che fa, vedrai che li frega tutti”.

Se qualunque dirigente del PD, da Bersani in giù, dice qualcosa di appena contraddittorio (anche di una sfumatura, eh) con quanto ha detto prima o con quanto ha detto un altro dirigente, non solo tutti i giornali “terzisti” si avventano sulla contraddizione come cani affamati, ma anche la stragrande maggioranza dei militanti (me compreso) contestano, attaccano, si arrabbiano, spaccano il capello in quarantaquattro parti. E perdono forza e credibilità assieme al proprio partito.


(il titolo del post vale come disclaimer)

Pubblicato il 4/2/2011 alle 13.28 nella rubrica Pillole.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web