Blog: http://corradoinblog.ilcannocchiale.it

Il tempo



Il sabato mattina lavoro all’orto ascoltando la radio in cuffia. Oggi, a Uomini e profeti su Radio Tre, si è parlato di una piccola comunità di Tuareg che vive a Pordenone. Il capo di quella comunità, nel raccontare il loro difficile e comunque abbastanza positivo percorso di integrazione, ha ripetuto più volte qual è la più grande difficoltà che incontrano: non c’è tempo.

Per un tuareg, che aveva a disposizione i tempi del deserto, del viaggiare, del condurre le greggi, è inconcepibile il nostro rapporto con il tempo, il nostro essere sempre indaffarati. Quello stato di ansietà del nostro mondo, quello per il quale abbiamo tanto da fare e non facciamo mai niente.

Sarà perché ero nel mio orto, in una bella mattina di sole d’ottobre, in quella piccola finestra di tempo conquistato a forza, a dispetto di tutti gli obblighi e gli automatismi del nostro tempo sprecato, ma ho pensato che aveva proprio ragione. Che dobbiamo riuscire a rifondare il nostro tempo, in qualche modo.


Pubblicato il 19/10/2013 alle 20.31 nella rubrica Pillole.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web